GROTTAMMARE – Momenti di allegria e curiosita’ degli studenti di Budapest che hanno preso parte ad un pomeriggio di attivita’ da clown. Ultimo giorno del progetto erasmus prima del ritorno in Ungheria. Cos’è la clownterapia?
La clown terapia è l’applicazione delle attività di clownerie in ambito sanitario e sociale al fine di migliorare l’umore e la qualità della vita delle persone. I clown dottori lavorano quasi sempre in coppia e il loro obiettivo è quello di trasformare le emozioni negative in emozioni positive. Gli effetti benefici della clownterapia sul sistema nervoso e sul sistema immunitario sono stati ampiamente studiati e verificati.
Per fare il clown dottore non basta infatti mettere in piedi qualche
numero di circo, ma occorre conoscere e possedere i principi della gelotologia, la disciplina su cui si basa la clownterapia. La gelotologia studia il fenomeno della risata e i suoi effetti benefici sul piano terapeutico (e, in generale, sul benessere psicofisico delle persone).
Il clown terapeuta porta in ospedale e in un luogo pubblico divertimento e magia, alleviando ansia, malessere e disagio. Incoraggia la relazione e il dialogo, invita le persone  a interagire, stimola in loro fiducia e positività, fantasia e immaginazione.
Questi aspetti sono tutt’altro che secondari nel decorso di una malattia o di un disagio sociale. In alcuni casi, una risata può risultare più efficace di un farmaco, ad esempio di un antidolorifico o di un ansiolitico. Al contempo, i benefici ricadono anche sui familiari del paziente, che spesso vivono una condizione di forte stress fisico ed emotivo.

Ma non finisce qui. I benefici della clownterapia sono stati studiati e dimostrati anche a livello fisico. La risata, infatti:

  • stimola la produzione di beta-endorfine che riducono lo stress e regolano l’umore; di conseguenza, il buon umore aumenta le difese immunitarie;
  • accelera i battiti del cuore e la respirazione;
  • diminuisce la pressione arteriosa;
  • rilassa i muscoli

Tutto questo in un’ora di pura allegria.