Articolo e servizi video di Lucia Pignati 

SAN BENEDETTO – Nel tardo pomeriggio di oggi giovedì 20 giugno, alle ore 19, presso la San Beach Arena, la Sambenedettese Beach Soccer ha presentato ufficialmente la stagione 2024.

Levento è iniziato con lentrata e la presentazione di tutte le squadre: la prima squadra, il settore giovanile, lunder 20, lunder 17 e 15 maschile e femminile e infine lAcademy dopo che, nella sua seconda edizione, ha raccolto in pochissimi giorni ben 100 iscritti.

Presenti tutti i dirigenti. Il presidente Giancarlo Pasqualini ha ricordato gli sforzi e i successi dal 2008, anno della fondazione con il primo campionato ufficiale in serie A, fino ad oggi, attraverso il triplete del 2017, anno in cui la prima squadra conquistò campionato, Coppa Italia e Supercoppa:Quello che vediamo è veramente uno spettacolo, frutto di un grande lavoro della società fatto negli anni. Lobiettivo è quello di rendere grande il nome della nostra squadra e di avere un ricco vivaio giovanile in modo da creare le basi per un futuro societario glorioso, in ottica nazionale.

Questanno la finale di campionato, grazie alla collaborazione tra società, assessore allo sport, sindaco e Federazione Nazionale, si terrà tra il 2 e il 4 agosto, alla Beach Arena. 

Il vicepresidente Roberto Rossetti ha sottolineato che le realtà importanti meritano di essere rese note e per questo la presentazione questanno è stata fortemente voluta e realizzata nella nuova casa che ospiterà ufficialmente la società dora in avanti: LAcademy. “Le attività svolte con lamministrazione comunale ci hanno portato ad avere finalmente una casa. Lobiettivo della società è quello di portare avanti la parte logistica con un occhio al futuro. Ringrazio indistintamente tutti i soggetti che hanno contribuito alla nostra crescita: sponsor, staff dirigenti custodi, allenatori.

Il sindaco Antonio Spazzafumo, omaggiato con la maglia 10, ha speso risorse e parole cariche di apprezzamento per il percorso e i risultati ottenuti dalla Sambenedettese Beach Soccer in questi anni: realtà che merita attenzione e motivo di orgoglio per i nostri colori la nostra città.

Il Mains sponsor Carfagna ha commentato la collaborazione con la società: 10 anni con risultati importanti, anni di trofei e risultati portati a casa, ce ne aspettiamo ancora tanti”.

Mister di Lorenzo ha parlato della tappa di Viareggio: problematica per le assenze avute ma battendo il Napoli abbiamo dimostrato di essere una squadra forte, mai partita favorita nei pronostici; prossima settimana incontreremo il Genova, poi partite impegnative come il Catania, squadra più forte in assoluto, con 7 tesserati brasiliani. Cercheremo di onorare i colori”.

Questanno 4 ragazzi dallunder 20 in prima squadra, poi convocati per le nazionali e aigenitori presenti: mi rivolgo alle famiglie, continuate ad incoraggiare i bambini con gli allenamenti, con costanza e pazienza e seppur in panchina, limpegno e verrà ripagato”.

Stefano Carassai, responsabile settore giovanile: Grande onore riuscire a costruire un qualcosa che sia come per il calcio a 11, scuola calcio e settore giovanile che siano di sviluppo per la prima squadra. Lobiettivo è arrivare ad una società sostenibile per investire in altre cose importanti e creare quelli che saranno i giocatori della prima squadra del futuro; Il valore umano delle persone che lavorano con i vostri bambini è altissimo, siamo facilitatori di sogni vestiti rossoblu in onore della nostra città. Vi ringraziamo della fiducia”.

Si commetteranno sempre errori ma si cercheranno sempre nuove soluzioni, con una società del genere e dei ragazzi così, il futuro è nostro e sapremo crearcelo con i giovani della nostra città”.

Il Direttore generale Ameli:Quando mi hanno proposto questo ruolo non potevo che dire sì, rappresentare i nostri colori e vedere tutti questi bambini, ho capito che stavamo creando qualcosa di nuovo, forse siamo due società in Italia. Stiamo lavorando sul nostro futuro, i bambini e i ragazzi vengono qui con gioia.Ha concluso ricordando il percorso del capitano Luca Addarii al quale ha passato la parola:Il nostro capitano è nato con il beach Soccer nei nostri lidi, ci auguriamo di veder crescere i nostri giovani com’è stato per lui”.

Intervistato, il capitano Luca Addari ha commentato: Epartita anche questanno la stagione 2024, lAcademy, conta più di 100 iscritti tra i 5 e i 15 anni; vederli giocare e correre sotto il sole con questi colori è sempre più bello. C’è tanta soddisfazione per il lavoro svolto negli anni passati e stiamo dando dei frutti con risultati importanti”.