ASCOLI PICENO – Il Soroptimist di Ascoli Piceno ha conseguito un importante traguardo mettendo a segno un significativo risultato nell’ambito di un progetto nazionale finalizzato alla promozione dell’uguaglianza di genere in
ambito sportivo. Nel corso di un evento pubblico svoltosi a San Benedetto del Tronto presso la Palazzina
Azzurra, è stata presentata e sottoscritta la CARTA ETICA PER LO SPORT FEMMINILE, un’iniziativa promossa
a livello nazionale da Soroptimist e Assist (Associazione Nazionale Atlete) che impegna le amministrazioni
pubbliche che la adottano a promuovere politiche di sostegno a favore della parità di genere nello sport.

La CARTA ETICA è stata ufficialmente firmata dai Sindaci di Ascoli Piceno Marco Fioravanti e di S. Benedetto
del Tronto Antonio Spazzafumo. Alla cerimonia, presieduta dalla Presidente del Soroptimist club di Ascoli
Piceno Romina Pica, ha preso parte la Presidente Nazionale di Soroptimist Italia Adriana Macchi. Presente
anche l’on Lucia Albano sottosegretario di Stato al Ministero Economia e Finanze che ha suggellato
l’accordo sottolineando l’importanza della rete tra le istituzioni per incidere in maniera significativa sul
problema della disuguaglianza di genere in tutti gli ambiti, non solo in quello sportivo.

Il convegno dal titolo Donne e Sport- la lunga strada verso la parità è stata l’occasione per parlare di sport,
diritti e parità di genere con la prof.ssa Marta Cerioni di UNIVPM e con la giornalista sportiva di Sky Vanessa
Leonardi che ha portato la sua testimonianza di giornalista che si occupa di uno sport prevalentemente
maschile, il calcio.

L’evento è stato patrocinato dalla Regione Marche, dalla Commissione Regionale Pari Opportunità, dai
Comuni di Ascoli Piceno e San Benedetto, dall’Università Politecnica delle Marche, dal Coni Marche e dall’
Associazione Nazionale Atlete.

Molto significativo è stato anche il momento del conferimento della Borsa di Studio SOROPTIMIST ad una
studentessa universitaria/atleta (doppia carriera) alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università
Politecnica delle Marche professor Gian Luca Gregori. “Abbiamo voluto premiare una studentessa meritevole
impegnata non solo sul fronte dello studio ma anche in ambito sportivo – ha spiegato la presidente Romina
Pica – per valorizzare il talento in diversi ambiti e per premiare chi, grazie al sacrificio e alla dedizione, riesce
a raggiungere risultati importanti su diversi fronti”. La borsa di studio del valore di 1500 euro è finanziata
dal Soroptimist di Ascoli Piceno ed è stata assegnata alla dott.ssa Benedetta Boriani, 23 anni, laureata con
110/110 e lode alla Triennale di Scienze Ambientali e Protezione Civile, Iscritta al primo anno Laurea
Magistrale in Rischio Ambientale e Protezione Civile di UNIVPM, campionessa di Atletica leggera-velocità.