MARCHE – Per una settimana numerosi eventi in ogni regione animeranno un ricco palinsesto di attività dedicate ai cittadini che potranno farsi una cultura su carta e cartone imparando cosa succede dopo il cassonetto, come avviene il riciclo e l’importanza di far bene la raccolta differenziata.
Raccolta differenziata dei materiali cellulosici che nelle Marche in realtà è già una buona abitudine: la media pro-capite annuale sfiora i 70 kg ma i margini per migliorare questo risultato non mancano ampliando le proprie conoscenze e imparando a differenziare senza errori.

Per diffondere le buone pratiche incentivando quantità e qualità della raccolta differenziata di carta e cartone, con la Paper Week torna RicicloAperto: nelle Marche 6 impianti apriranno le porte a più di 700 studenti per spiegare e mostrare dal vivo le diverse fasi del ciclo del riciclo. Visite guidate che consentiranno anche di ripassare le regole per differenziare correttamente carta e cartone evitando – ad esempio – materiali estranei e appiattendo le scatole prima del conferimento. Osimo, Corinaldo, Casine d’Ostra, Ancona, Fabriano e Tolentino, le città marchigiane partecipanti e degne di nota.

In particolar modo a Fabriano, avverrà la messa in opera di una mostra straordinaria. L’esposizione mira a far conoscere il museo dedicato interamente alla preservazione e alla divulgazione della ricca storia e delle tecniche sofisticate legate alla produzione della carta. Al termine della visita, un Maestro Cartaio guiderà i visitatori in un laboratorio pratico di produzione di carta fatta a mano con una filigrana personalizzata Paper Week 2024.