SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Durante la serata di martedì scorso, un equipaggio del nucleo operativo ha arrestato un giovane di origini albanesi nell’area di parcheggio del centro commerciale Porto Grande.

Il ragazzo, 33enne, è stato fermato mentre era in compagnia di un coetaneo, all’interno di una Fiat Punto, in orario prossimo alle attività propedeutiche alla chiusura serale della struttura.

Tale stazionamento ha suscitato sospetti nei militari che hanno eseguito una perquisizione sul posto trovando il giovane nella disponibilità di circa 100 gr. di cocaina.

Poi è stata eseguita una successiva perquisizione domiciliare dove è stato rinvenuto materiale per il confezionamento e munizionamento per pistola non denunciato.

L’attività dei carabinieri è stata poi convalidata dall’Autorità Giudiziaria di Ascoli che ha disposto nei confronti del giovane la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza con permanenza notturna nell’abitazione.

In Monsampolo del Tronto, i carabinieri della locale Stazione, hanno appena concluso le operazioni di arresto di una donna di origini brasiliane, colpita da un ordine di esecuzione disposto dall’Autorità Giudiziaria di Macerata.

La 41enne dovrà espiare una pena residua di circa un anno in stato di detenzione domiciliare per furti commessi nel maceratese.