SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Quando passo il mio tempo libero a pescare, sono felice». In questa frase, pronunciata da uno dei piccoli partecipanti, sta l’essenza del “Pierin Pescatore”, manifestazione di pesca riservata ai ragazzi delle scuole elementari e medie di età compresi tra i 6 e i 13 anni, organizzata dal Circolo Nautico Sambenedettese e giunta all’edizione numero trentaquattro. Oltre settanta i ragazzi che, accompagnati da genitori, nonni, zii e parenti, hanno trascorso un pomeriggio nella confortevole cornice della sede sociale del Cns, al Moletto Parasabbia Tiziano. «Grazie per la numerosa partecipazione – ha dichiarato il presidente Igor Baiocchi, nel corso della cerimonia conclusiva, condotta impeccabilmente da Manrico Urbani – a questa bella manifestazione che resterà per sempre nella mente dei ragazzi. Ringrazio la sezione pesca del nostro circolo, con Giacomo Forti e Giannino Marconi in primis, ricordando che suo figlio Alessandro Marconi, che ha partecipato alla prima edizione del Pierin Pescatore, ha poi vinto diciotto volte il titolo di campione del mondo». Proprio Marconi, consigliere regionale della Fipsas, ha posto l’accento su alcuni aspetti importanti. «Ringrazio anche i genitori che hanno accompagnato i piccoli pescatori qui al Cns – ha detto – il nostro obiettivo era quello di far trascorrere ai ragazzi ore di felicità all’aria aperta e penso che lo abbiamo centrato. I giovani sono il nostro futuro e guardarli pescare ci aiuta a ringiovanire». La sezione provinciale della Federpesca e il Circolo Nautico Sambenedettese hanno poi offerto una simpatica medaglia ricordo della giornata, conclusa con tanta pizza per tutti e con un gustoso nutella party.