SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Capo del Circondario marittimo e Comandante del porto di San Benedetto del Tronto Alessandra Di Maglio, vista l’istanza assunta a protocollo con emissione dell’ordinanza richiesta dal Circolo Nautico Sambenedettese, dichiara che il giorno 3 settembre 2023, dalle ore 9.30 alle ore 17, lo specchio acqueo antistante il litorale del Comune di Grottammare sarà interessato da una regata denominata “Straregata sociale – 26° trofeo Manuela Sgattoni”.

La gara si svolgerà in un campo di gara avente forma triangolare e delimitato dai seguenti punti di coordinate (Datum WGS’84):
– “E” – LAT. 42°59.308’ N e LONG. 013°58.009’ E;
– “S” – LAT. 42°58.450’ N e LONG. 013°55.401’ E;
– “W”- LAT. 42°58.803’ N e LONG. 013°54.170’ E

Il giorno stesso, nella fascia oraria e nella zona di mare interessata, sarà vietato:

– navigare, ancorare e sostare con qualunque unità sia da diporto che ad uso professionale, ad eccezione delle unità partecipanti alla gara;
– praticare la balneazione;
– effettuare attività di immersione con qualunque tecnica;
– svolgere attività di pesca di qualunque natura.
– effettuare ogni altra attività che possa creare intralcio al sicuro svolgimento della manifestazione.

Tutte le unità in transito in prossimità della zona di mare interessata alla manifestazione sportiva dovranno mantenersi ad una distanza di almeno 200 metri dalle imbarcazioni impegnate nella gara, prestando massima attenzione alla navigazione e ad eventuali segnalazioni ottiche/acustiche emesse dalle unità addette alla vigilanza/assistenza.

Non sono soggette al divieto di cui all’articolo le unità ed il personale facenti capo all’organizzazione, partecipanti alla manifestazione ed in servizio di assistenza, le unità della Guardia Costiera e delle forze di polizia in genere, in ragione del loro ufficio, le unità adibite ad un pubblico servizio che abbiano necessità, non prorogabile, di accedere all’area in ragione delle finalità istituzionali perseguite dall’ente di appartenenza. Tutte le unità che a qualunque titolo accedono all’interno del campo di gara sono tenute ad assicurare la possibilità di idoneo collegamento con il recapito telefonico 1530 o via VHF (canale 16) per le situazioni di emergenza.

Le unità in navigazione a distanza inferiore a 300 metri dai limiti esterni del campo di gara dovranno procedere a velocità ridotta, prestando particolare attenzione alla navigazione delle unità partecipanti alla manifestazione e, in considerazione della loro tipologia, valutare l’eventuale adozione di misure aggiuntive suggerite dalla buona perizia marinaresca, al fine di prevenire situazioni di potenziale pericolo.