CUPRA MARITTIMA – Presso la concessione balneare “Il Gabbiano” è stata allestita di recente una “Dog friendly area”. Nel dettaglio, sono stati messi a disposizione alcuni ombrelloni con lettini, all’interno di una zona recintata e segnalata. Il fine è quello di non lasciare gli amici a quattro zampe a casa soli e, perciò, di non rinunciare alla loro compagnia, in totale sicurezza e igiene. La realizzazione di questa iniziativa ha avuto una buona risonanza, ma non ha, tuttavia, raccolto soltanto consensi.

Qualcuno, da una parte, è rimasto entusiasta. Altri, invece, non sono per niente convinti. Pur essendo estremamente legati ai loro amici pelosi, hanno affermato più volte che preferirebbero lasciarli a casa piuttosto che costringerli in una simile situazione. Altri ancora hanno sottolineato come molti proprietari di cani non siano in grado nè abbiano l’interesse di educare il proprio animale, altrimenti non servirebbe chiuderli in uno spazio recintato. Infine, molti hanno evidenziato che il progetto resta a metà, dato che, in molti comuni del nostro territorio, per i cani non è possibile entrare in acqua.

Qualcuno resta contrario alla presenza dei pelosi in spiaggia per un discorso di disturbo della quiete e igiene. C’è, allora, chi risponde che spesso sono le stesse famiglie con figli a non seguire regole di comportamento consone. Logicamente è chi fa la spiaggia da padrone a deturparla di più.

Nel contesto, l’iniziativa è certamente lodevole. I pelosi, però, soffrono molto il caldo, allora servono delle integrazioni e degli accorgimenti. L’ideale sarebbe sempre avere modo di riservare dei tratti di spiaggia soltanto ai cani e ai loro padroni per facilitare anche la gestione delle diverse esigenze.