FERMO – Tre giovani tunisini rubano un furgone carico di attrezzi. I Carabinieri di Fermo ritrovano il mezzo, identificano e denunciano per furto aggravato i tre malviventi. Segue la nota:

«Nel rispetto dei diritti delle persone indagate, da ritenersi presunte innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, ed al fine di assicurare il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, si comunica che nei giorni scorsi, nel corso di specifici servizi pianificati per prevenire e reprimere reati predatori, i Carabinieri della Stazione di Fermo unitamente ai colleghi della Sezione Radiomobile, grazie ad accurate e tempestive indagini svolte anche con l’acquisizione filmati di sistemi videosorveglianza pubblica, denunciavano per furto aggravato tre giovani tunisini tutti di circa 20 anni, già noti per altri precedenti, identificati come gli autori del furto di un furgone di proprietà di un imprenditore, rubato carico di attrezzi da lavoro di valore (tra cui misuratori di campo, trapani, parabole, alimentatori d’antenna, centraline e utensili vari). Il furgone è stato rinvenuto e restituito al proprietario unitamente al materiale. Il controllo del territorio e la prevenzione e repressione di questa tipologia di reati restano prioritari per il Comando dei Carabinieri di Fermo che dedica tutte le risorse possibili ed il massimo impegno al fine di ristabilire la legalità e assicurare alla giustizia i colpevoli».