SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come ha reso noto il club di Roberto Renzi, dopo 24 ore di riflessione, a prendere il posto di Sante Alfonsi sulla panchina della Samb, sarà Manolo Manoni che esordirà sulla panchina rossoblu domenica al Riviera delle Palme contro il Chieti.

Jesino, classe ’77, da calciatore ha iniziato nel settore giovanile dell’Ascoli, dove ha esordito in Serie B nella stagione 1994-95, per poi vestire numerose casacche in Serie C, nel ruolo di centrocampista (Tolentino, Turris, Fano, Maceratese, Latina, Taranto, Ternana, Pro Vasto e Brindisi). Ormai da anni vive stabilmente in Riviera e ha avuto modo di seguire le partite della Samb da spettatore in questa prima parte di stagione.

Da allenatore, ha mosso i primi passi nel settore giovanile del Grottammare facendo tutto il percorso dagli allievi fino alla prima squadra, passando per la juniores. Con i biancocelesti, in Eccellenza, ha ottenuto la salvezza nel 2017 ed è rimasto per altre due stagioni, per poi passare, nel 2019-20 alla Sangiustese, sempre in Eccellenza.

Lo scorso anno, è arrivata la chiamata del Castelfidardo, squadra che si apprestava a disputare la sua settima apparizione nel campionato di Serie D della sua storia. Dopo un buon inizio, i biancoverdi faticavano a trovare punti per uscire dalla zona bassa e a febbraio il tecnico veniva esonerato. Tuttavia, il suo sostituto Benedetto Mangiapane non riusciva a far ingranare la squadra, e dopo la sconfitta per 2-1 contro il Matese, la società optò per richiamare nuovamente Manoni a distanza di poco più di un mese.

Come sappiamo, il Castelfidardo non riuscirà comunque ad evitare la retrocessione dopo i playout, ma mister Manoni, tornato sull’argomento poco tempo fa a “Scienziati nel Pallone”, dopo la partita persa dalla Samb col Senigallia (quando ancora nulla faceva pensare ad un suo approdo alla Samb), dichiarava: “Io non mi sento retrocesso, mi hanno tolto la panchina nel momento chiave della stagione. Non è stato facile andare via, per poi tornare, è stato come dover ricominciare tutto da capo. Attualmente seguo il Girone F, vado sempre alle partite di Samb e Porto d’Ascoli. Attualmente i punti di distacco tra le due squadre rispecchiano il gioco che si vede in campo. Mi sento pronto per una nuova avventura“.

Proprio oggi, Manoni condurrà il suo primo allenamento al Samba Village. In carriera ha usato prevalentemente il 4-3-3. In totale nella sua carriera, conta 44 panchine in Eccellenza e 16 in Serie D.

Nei due precedenti contro la Samb della scorsa stagione, il suo Castelfidardo perse 1-0 all’andata al Riviera, ma riuscì a strappare un punto al ritorno pareggiando 0-0.