MONTEGIORGIO – Pregiudicato piromane denunciato dai Carabinieri di Montegiorgio. Segue la nota:

«Nel rispetto dei diritti delle persone indagate, da ritenersi presunte innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, ed al fine di assicurare il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, si comunica che nei giorni scorsi, a Montegiorgio, al termine dei mirati accertamenti svolti, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno identificato e denunciato per il reato di incendio un residente classe 1966, disoccupato. Le indagini, supportate dall’escussione di alcuni testimoni, hanno permesso di accertare che l’uomo, nel pomeriggio del 28 Dicembre u.s., a Magliano di Tenna, lungo la SS 210 Faleriense, per motivi ancora ignoti, aveva dato fuoco ad un canneto posto a margine della carreggiata, di proprietà del “Consorzio di Bonifica Marche”. Le fiamme interessavano una superficie di circa quaranta metri quadri, venivano domate dai Vigili del Fuoco di Fermo. Lo stesso piromane, il 31 dicembre è stato nuovamente identificato e denunciato per un altro incendio, sempre a Magliano di Tenna, dove aveva dato fuoco, in due distinte occasioni, a dei canneti di proprietà demaniale. Anche in questo caso le fiamme sono state domate dai Vigili del Fuoco di Fermo. Già a metà novembre scorso i militari della Stazione di Montegiorgio al termine di tempestive indagini svolte a seguito di denunce presentate da vari residenti del comune di Magliano di Tenna per il subito danneggiamento di autovetture di proprietà, avevano denunciato l’uomo per i reati di danneggiamento aggravato continuato e porto di armi od oggetti atti ad offendere, il quale con un coltello multiuso aveva bucato intenzionalmente gli pneumatici di tre autovetture».