SENIGALLIA  – Spacciavano marijuana, hashish e cocaina nelle province di Ancona e di Pesaro Urbino, riservando intimidazioni, aggressioni e addirittura sequestri di persona ai clienti morosi. I Carabinieri della Compagnia di Senigallia, in collaborazione con personale della Compagnia di Fano, hanno arrestato tre spacciatori, ritenuti responsabili di aver creato un clima di terrore nel loro “giro”: è stato tuttavia proprio un cliente a denunciare la situazione ai militari, che hanno fatto partire le indagini. Nella mattinata di ieri, mercoledì 4 gennaio, l’arresto per reati di spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e sequestro di persona. I tre sono stati sottoposti dal Tribunale di Ancona alla misura della custodia cautelare in carcere. Gli atti criminosi commessi andavano dalle minacce verbali fino alle aggressioni fisiche. I Carabinieri, nel corso delle perquisizioni, hanno recuperato alcuni quantitativi di sostanza stupefacente, in particolare hashish e cocaina oltre a circa 2500 euro in contanti. I tre indagati sono stati condotti presso il carcere di Ancona-Montacuto.