SILVI MARINA (TE) – Rubano generi alimentari in un supermercato: sei arresti e una denuncia per furto aggravato. Segue la nota dei Carabinieri:

«In Silvi Marina (TE) i Carabinieri della locale Stazione, in collaborazione con i Carabinieri del NOR della Compagnia di Giulianova, delle Stazioni di Pineto e Montesilvano (PE), traevano in arresto nella flagranza di reato 6 persone e ne deferivano a piede libero una settima, tutte presunti responsabili di furto aggravato in danno di un Supermercato del luogo.

Nella circostanza una pattuglia dei Carabinieri di Silvi capeggiata dal Comandante di Stazione, a seguito di richiesta del direttore del supermercato Conad di  via nazionale, intervenivano prontamente presso quel punto vendita in sinergia con altri reparti dell’ Arma e dopo un breve servizio di appostamento intercettavano e bloccavano i malfattori, che, senza aver pagato ed dopo aver forzato l’apertura delle casse automatiche con i carrelli pieni di merce,  si accingevano ad allontanarsi con la refurtiva  dopo aver caricato il tutto sulle loro autovetture.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, su disposizione dell’A.G. venivano tradotti presso le rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

La refurtiva, del valore di € 1000,00 circa, veniva interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario.

I sei arrestati, tutti italiani abitanti nelle province limitrofe, sono comparsi davanti al Giudice del Tribunale di Teramo che previa convalida degli arresti ha disposto per tre la detenzione domiciliare mentre per gli altri tre l’obbligo di dimora nei comuni di residenza.

I Carabinieri della Stazione di Silvi hanno proposto per tutti i sette l’emissione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno a Silvi Marina per anni 3.

Sono in corso ulteriori indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo, per fatti analoghi verificatisi nei giorni precedenti in altri supermercati della zona».