GROTTAMMARE – Si conclude in bellezza la programmazione culturale dell’Artistic Picenum, in scena con il format coreografico Grottammare Dance nell’emittente Tv Centro Marche, canale 10 del digitale terrestre.

Questi gli orari di programmazione, dove si proporranno al pubblico regionale le brillanti perfomance di ben 60 danzatori: domenica 18 dicembre alle ore 8.30, martedì 20 dicembre alle ore 22 e mercoledì 21 dicembre alle ore 23.30. Ecco le scuole protagoniste in onda: Gruppo Utes, Danzarte Academy, Ananke, Mil Pasos, Amar Shahin&Stella del Deserto e Las Sevillanas.

Il presidente Giuseppe Cameli dichiara: “È stato un 2022 intenso, nel quale credo abbiamo consolidato il lavoro dell’anno precedente. La nostra realtà è stata accolta all’inizio con scrupolo e curiosità da parte del pubblico piceno, sensazioni convertitesi poi in sano appeal, con capacità di proporre dei format originali, di qualità ed attenti nella diversificazione di offerta artistica. Ciò è una bella gratificazione per noi tutti ed è sintesi del nostro motto “Divertire Divertendoci”.

Ringrazio di cuore tutti gli associati, che donano il loro prezioso tempo libero in questa vision, gli enti istituzionali che hanno creduto in noi nei comuni di Grottammare e Pedaso ed infine gli innumerevoli sponsors privati ed i professionisti dello star system italiano che hanno riposto fiducia in dei giovani. Permettetemi infine un pensiero ed una dedica speciale al ricordo di Marco Meconi, anima indelebile nei nostri cuori, fondamentale nella fase ideativa, e del giovane compianto Andrea Morelli, capace di trasmetterci, attraverso la sensibilità della memoria portata avanti dai suoi familiari, il prezioso dono della solidarietà.”

Lo staff associativo ha postato un video social (visualizzabile qui), a testimonianza di tutti i suoi protagonisti e dei migliori flash di vita artistica del 2022, anno che ha visto in scena artisti del calibro di Max Pisu, Justine Mattera, Francesca Reggiani, Anna Safroncik,  Riccardo Fogli, Mariella Nava, Barbara Cola, Emanuela Aureli e tanti altri. Appuntamento dunque al 2023, che si preannuncia ricco di novizie culturali a cura del vivace ente policulturale della perla dell’adriatico.