SANT’ELPIDIO A MARE – Minaccia un parente con una pistola a salve, denunciato dai Carabinieri di Sant’Elpidio a Mare. Segue la nota:

«Nel rispetto dei diritti delle persone indagate, da ritenersi presunte innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, ed al fine di assicurare il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, si comunica che la scorsa serata, i militari della Stazione Carabinieri di Sant’Elpidio a Mare e della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Fermo, in collaborazione con quelli della Stazione di Monte Urano, dopo aver effettuato accertamenti urgenti per un caso di minacce avvenuto nel corso della serata e segnalato alla locale Centrale Operativa hanno denunciato un 38enne del posto che aveva minacciato un famigliare con quella che sembrava essere un’arma da fuoco. La minaccia sarebbe scaturita da un diverbio dovuto a lamentate situazioni creditizie vantate dall’aggressore. L’immediata perquisizione domiciliare effettuata ha consentito di rinvenire all’interno dell’abitazione una replica di pistola semiautomatica marca “Kal-Kal” calibro 8 mm (a salve) con il vivo di volata parzialmente occluso (piombato). La pistola rinvenuta è stata sequestrata e l’uomo denunciato per minaccia aggravata».