SANT’ELPIDIO A MARE – I Carabinieri intercettano un’auto rubata; a bordo c’erano tre giovani tunisini, irregolari sul territorio nazionale. Segue la nota dell’Arma:

«Nel rispetto dei diritti delle persone indagate, da ritenersi presunte innocenti in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile, ed al fine di assicurare il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, si comunica che nella serata di ieri, nel corso di servizio finalizzati al controllo del territorio ed alla prevenzione e repressione dei reati predatori commessi generalmente nelle fasce orarie pomeridiane/serali, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Fermo hanno intercettato a Sant’ Elpidio a Mare – loc. Cascinare, un utilitaria con a bordo tre individui sospetti. I militari a bordo dell’Alfa Romeo Giulia in dotazione hanno quindi raggiunto i tre intimando loro l’alt. Il fiuto dei militari è risultato corretto poiché l’auto in uso ai tre è risultata oggetto di furto commesso il 24.11.2022 ai danni di un residente fermano. I tre invece, tutti giovanissimi di circa 20 anni, sono risultati essere di origine tunisina, tutti irregolari sul territorio nazionale, rispettivamente risultati inottemperanti a ordine di espulsione delle Prefetture di Imperia e Macerata. Uno dei tre giovani, quello alla guida, veniva sanzionato anche perchè sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita. I militari della Radiomobile quindi, coadiuvati dai Carabinieri della locale Stazione e da una pattuglia delle Volanti della Questura di Fermo, nel frattempo fatti convergere sul posto per dare supporto, venivano accompagnati presso la locale Questura per regolarizzare la posizione nel territorio italiano. Il veicolo in loro uso veniva restituito all’avente diritto. I tre tunisini sono stati denunciati per i reati di ricettazione in concorso, inottemperanza al provvedimento di espulsione, ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. I servizi di prevenzione e controllo del territorio dell’Arma continueranno e saranno oggetto di intensificazione con l’approssimarsi delle festività Natalizie al fine di garantire ai residenti ordine e sicurezza. Sempre nell’ambito di servizi predisposti dal Comando Provinciale per prevenire i reati predatori, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Fermo hanno rinvenuto un autocarro parcheggiato in stato di abbandono nel comune di Fermo, risultato provento di furto subito da una ditta di Fermo nel corso della serata del 26 novembre scorso. Il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario».