GROTTAMMARE – “Dopo la versione del 2021, quest’anno torniamo con una fiera più vicina, anche nello spirito, a quelle precedenti alla pandemia”: esordisce così il sindaco Enrico Piegrallini, presentando l’edizione 2022 dell’attesissima Fiera di San Martino questa mattina a Palazzo Ravenna.

Tornano, infatti, alcune delle iniziative che erano state sospese causa Covid. Grande ritorno dell’“annuncio del capitano del popolo”: venerdì 11 novembre, alle ore 18, la figura storica della Fiera di San Martino annuncerà l’apertura della manifestazione in Piazza Kursaal, accompagnato dai musici e dagli sbandieratori del Gruppo Alfieri e Musici storici. Seguirà lo spettacolo “Creed – fuoco, combattimenti e acrobazie”, a cura de I Mercenari d’Oriente. Sabato 12, sempre alle ore 18 in Piazza Kursaal, si terrà la dimostrazione di falconeria, a cura di Falcong.

Oltre all’intrattenimento, ci sarà la tradizionale esposizione, estesa su una superficie di 9mila metri quadri. Gli spazi concessi sono 345, un numero perfettamente in linea con gli anni precedenti.

“Oltre all’assetto tradizionale, abbiamo inserito alcuni appuntamenti per trasformare la fiera in una dimensione di festa”, afferma Lorenzo Rossi, assessore allo Sviluppo e Promozione.

L’associazione “Infiorata di Montefiore dell’Aso adv”, per entrambi i giorni della fiera, realizzerà un tappeto artistico floreale dedicato a Papa Sisto V. La parrocchia Madonna della Speranza, nella pineta di Piazza Kursaal, organizzerà degli stand gastronomici che riproporranno il tradizionale menù della sagra de Lu Bucculotte cu lu Castrate.

Tornano, come ogni anno, nel giardino comunale, “L’angolo della pace”, un’installazione realizzata con i lavori dei bambini per promuovere la solidarietà e il rispetto dei diritti umani, e la “Fattoria didattica”, una rassegna di specie animali tipiche delle fattorie marchigiane per reinterpretare le origini di mercato boario.

Per i giorni dell’evento è stata emessa un’ordinanza comunale che vieta il consumo di alcolici in contenitori di vetro o lattina aperti.

Per raggiungere l’evento sarà disponibile un servizio di bus navetta gratuito, attivato in collaborazione con l’azienda START Plus, per i collegamenti con Cupra Marittima (via ss16) e San Benedetto (rotonda Ballarin, via lungomare), con corse continuative.

Per quanto riguarda le aree per la sosta dei veicoli, verrà messo a disposizione dei visitatori della fiera il viale pedonale del Lungomare della Repubblica, oltre ai seguenti parcheggi pubblici:

  • piazzale ferroviario, dotato di due accessi, uno a sud dal piazzale stazione, e uno a nord dalla SS16;
  • l’area parcheggio nei pressi del sottopasso ferroviario, lato est;
  • l’area di parcheggio in via Modigliani, zona Tesino Village;
  • i parcheggi del centro storico: lato sud, adiacente al vecchio ospedale, e lato nord, sotto la scalinata di Santa Lucia.

Potranno essere utilizzate per la sosta eventuali vie, periferiche all’area espositiva, che non siano state occupate dagli operatori commerciali assegnatari del posteggio.