Testa –  6: Potevano fornirgli anche un’amaca da appendere tra i pali, dato che non  avuto molte occasioni per intervenire.

Petrini –  6 :  Poco impegnato dalla  sua parte, quasi invisibile in una difesa che ha concesso ben poco all’avversario.

Pasqualini – 6 : Porta avanti palla in qualche occasione sulla fascia

Sensi – 6,5: Tattico e granitico: al centro non si passa

Rovinelli – 6,5: Buon assetto tattico anche lui molto affidabile in copertura.

Pacchioli – 5  : Corre si dimena, ma ancora poco sicuro in campo, forse troppo condizionato dalla giovane età e dal sentirsi poco esperto, dovrebbe  acquistare un po più di consapevolezza,  perché i piedi buoni li ha.

D’Alessandro – 6,5 :   Copre bene, rilancia la squadra, agile anche nello smarcare l’avversario.

Pietropaolo 6 : In diverse occasioni Tira da lontano, senza risultato ma almeno, ci prova.

Battista – 7 : Si rende insidioso e rende pericolosa la squadra, prende un palo clamoroso e viene abbattuto in area. Procura l’espulsione dell’avversario che lo atterra mentre era lanciato verso la porta.

Napolano  – 5,5 : Molto attento,  coordina l’assetto tattico in avanti, peccato che sprechi malamente l’occasione del rigore nel primo tempo, un’ottima prestazione penalizzata dall’errore più pesante della gara.

Fall – 6 : Quando è servito diventa insidioso, la squadra dovrebbe considerarlo un po’ di più.

 

Dalla Panchina:

 

Verdesi  – 6: Lotta come un leone, ma si  vede poco in avanti.

Spagna – S.V. :  Entra al 30° minuto del secondo tempo al posto di Petrini, non ha avuto molte occasioni per mettersi in mostra

Clerici  – S.V.  : Gioca 1 minuto più il recupero, fa una sola azione in cui tiene palla con protervia e si dimentica della squadra.