TESTA 5,5 E’ attento su Carnevale ad inizio partita e prodigioso nel preservare il vantaggio ad inizio ripresa. Sui primi 3 gol non ha grosse colpe, ma sul 4-1 si incarta con i piedi e regala il poker a Salatino.

PETRINI 5,5 Il fantasista ex Samb Esposito, prova spesso a svariare sulla fascia di sua competenza, ma il classe ’01 riesce a limitarlo come può. Cala di ritmo nella ripresa e non riesce a supportare la manovra.

PASSALACQUA 6,5 Gioca da terzino sinistro al posto di Pasqualini come contro la Vastese. Segna un gran gol di testa con un terzo tempo perfetto, in una partita di sacrificio in cui dimostra ancora una volta la sua duttilità. PASQUALINI S.V. Pochi minuti per lui.

SENSI-ROVINELLI 5,5 Sufficienti per 70 minuti, capitolano anche loro allargando troppo le maglie in occasione dei gol.

PIETROPAOLO 6 All’8′ si perde Carnevale che minaccia i pali di Testa. Col parietà Szyszka è un duello duro ma corretto per tutto il match. Delizioso l’assist da corner sulla testa di Passalacqua. Stanchissimo, sul 3-1 si fa saltare troppo facilmente. EVANGELISTI (dall’80’) S.V. Entra a partita chiusa.

ROSSI 5 Per la prima volta in coppia con D’Alessandro da titolare, dà garanzie e robustezza ad un centrocampo che col doppio mediano supporta ottimamente la difesa. Con l’uscita di D’Alessandro, questa cintura viene meno e anche lui ne risente.

D’ALESSANDRO 5,5 Sbaglia alcuni tocchi in avvio di gara. Con Esposito non usa mezze misure e lo argina bene. Ciampelli lo richiama in panchina per inserire Battista, ma dopo l’uscita del centrocampista il Pda crolla. BATTISTA 5,5. Non ha l’impatto che il mister sperava.

PACCHIOLI 5,5 Dalla sua fascia il Porto d’Ascoli non passa quasi mai per attaccare e resta un po’ fuori dal gioco. Colpisce una traversa poco prima del vantaggio di Passalacqua, ma poi poco più.

SPAGNA 5 Ha una grande occasione ad inizio ripresa, ma calcia debolmente tra le braccia di Governali. NAPOLANO S.V. Entra ma non incide.

FALL 5 La Gamba non lo fa mai girare, usando spesso le maniere cattive. Tanto lavoro “sporco” e pochi palloni giocabili per lui oggi.

CIAMPELLI 5,5 Bene fino al 70esimo, ma con il cambio D’Alessandro-Battista (un centrocampista per un attaccante quando era ancora in vantaggio) sembra che la sua squadra abbia perso equilibrio. Da lì ad un quarto d’ora, il Matese fa 4 gol. Sconfitta che ad oggi si può considerare un incidente di percorso che ci può stare in un campionato fino a questo momento perfetto (prima di oggi il Pda era imbattuto con la miglior difesa) e si potrà fare sicuramente tesoro degli errori commessi nei 20 minuti finali da non ripetere in futuro.