PIEDIMONTE – Tutto pronto per Matese-Porto d’Ascoli.

NOTE

Giornata soleggiata, campo in buone condizioni. Padroni di casa in maglia bianca con inserti verde-oro, ospiti in maglia orange.

FORMAZIONI

MATESE (4-3-3): Governali (02), Szyszka (03), Setola (02), Ricciardi, La Gamba, Nocerino (90′ Riccio), Masi (60′ Salatino), Ricamato, Napoletano, Esposito (90′ D’Andrea 05), Carnevale (04, 65′ Sacko). All. Corrado Urbano.

PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Testa, Petrini (01), Passalacqua (75′ Pasqualini), Sensi, Rossi (80′ Caprioli), Fall, Pacchioli (04), Rovinelli (02), D’Alessandro (62′ Battista), Spagna (70′ Napolano), Pietropaolo (03, 80′ Evangelisti). All. Davide Ciampelli.

ANGOLI

3-4

AMMONITI

Pacchioli (P) Ricciardi (M)

ESPULSI

CRONACA

PRIMO TEMPO

5′ Prima azione offensiva per il Pda, Spagna serve Fall con un filtrante sul filo del fuorigioco. Governali esce e anticipa il senegalese.

8′ GRAN PARATA DI TESTA: Carnevale salta Pietropaolo se si invola sulla fascia destra, converge verso il centro e calcia col mancino a giro. Testa si allunga e la spinge lontano dall’angolino.

14′ Punizione Matese dai 25 metri, dopo un fallo di Rossi su Esposito. Napoletano calcia alto.

21′ Punizione Pda dalla trequarti. Rossi calcia profondo ma la difesa dei lupi allontana la minaccia.

30′ Partita fino a questo momento bloccata, le due squadre giocano per lo più all’indietro o in orizzontale e le occasioni scarseggiano alla mezz’ora di gioco.

33′ Cross di Szyszka dalla trequarti. Lento e prevedibile, Testa blocca in presa alta.

35′ TRAVERSA DI PACCHIOLI: sugli sviluppi di una rimessa laterale in zona offensiva, il classe ’04 calcia a botta sicura col destro e colpisce il montante. Sulla ribattuta Spagna mette alto ma era tutto fermo per fuorigioco.

38′ Altra conclusione di Pacchioli, stavolta resa meno pericolosa da una deviazione di La Gamba.

40′ CARNEVALE SI MANGIA L’ 1-0. Contropiede da manuale del Matese dopo un passaggio sbagliato da Pietropaolo. Il numero 11 si presenta solo davanti a Testa ma calcia sul fondo. Si è accesa nel finale di tempo questa partita.

45′ PASSALACQUA LA SBLOCCA: calcio d’angolo dalla destra di Pietropaolo che calcia col mancino a rientrare sul secondo palo. Passalacqua salta più in alto di tutti e la mette nel sacco. 0-1 allo scadere della prima frazione.

45’+1 Finisce qui il primo tempo.

SECONDO TEMPO

45′ Inizia il secondo tempo con i medesimi 22 in campo.

47′ Masi prova un tiro velleitario dalla lunga distanza, altissimo.

50′ 2 vs 2 offensivo per il Porto d’Ascoli, con Fall che manda in porta Spagna con un gran filtrante. Il tiro del 28 è però debole e centrale, Governale blocca senza problemi.

52′ VICINO AL PARI IL MATESE: sugli sviluppi di un corner, Ricamato calcia dal limite. Testa devia con un gran riflesso. Sul proseguo dell’azione, Napoletano di testa mette a lato di poco.

55′ Ammonito Pacchioli per aver trattenuto la maglia di Masi.

60′ Altissimo il destro provato da D’Alessandro sugli sviluppi di un corner. E’ l’ultima azione del mediano, che lascia il posto a Battista.

63′ Cross di Setola da sinistra per Ricamato, palla di poco fuori.

65′ ANCORA DECISIVO TESTA: Napoletano si gira in un fazzoletto in area di rigore e calcia col destro. Testa ci mette la punta dei guantoni e manda in angolo.

67′ PAREGGIO MATESE: Salatino incrocia col mancino, Testa tocca anche questa ma stavolta non basta. Palla sul palo e poi dentro. 1-1.

68′ La contromossa di mister Ciampelli: dentro Napolano per Spagna.

69′ 2-1 MATESE: Vittorio Esposito lasciato troppo solo, entra in area di rigore e calcia forte sotto l’incrocio col destro, Testa non può nulla. Uno-due micidiale dei verde-oro che la ribaltano in due minuti.

76′ Crolla il Porto d’Ascoli: 3-1 Matese, Ricciardi lascia sul posto due orange con una finta, poi incrocia col mancino e trova l’angolo alla sinistra di Testa.

85′ 4-1. Erroraccio di Testa: esce fino a centrocampo per giocarla con i piedi ma anzichè spazzarla si incarta, Salatino ringrazia, gliela ruba e a porta vuota cala il poker. 

90’+4 Crollo psicologico del Porto d’Ascoli che tiene per 70 minuti salvo poi uscire dal campo dopo aver subito il gol del pari. Nessuna reazione nemmeno dopo il secondo e il terzo gol. Arriva nella maniera più dura possibile la prima sconfitta in campionato degli orange.