ATLETICO CENTOBUCHI: Beni, Delli Compagni, Fabi Cannella, Pietropaolo A., De Cesaris, Piunti, D’Angelo, Tedeschi, Galli, Picciola, D’Intino.

A disposizione: Filipponi, Gibbs, Di Luca, Pietropaolo G., Spina, Travaglia, Liberati S., Iovannisci, Liberati A. Allenatore Salvatore Fusco

CIVITANOVESE: Taborda, Fanesi, Ruggeri, Visciano, Greco, Ballanti, Garcia, Giordani, Galli, Rapagnani, Mandolesi.

A disposizione: Cannella, David, Marconi, Ruggeri, Strupsceki, Malaccari, Renzi, Marini, Mangiacapre. Allenatore Francesco Nocera

MARTINSICURO – Mastica ancora amaro l’Atletico Centobuchi dopo la sconfitta odierna per 0-2 contro la Civitanovese. Primo tempo molto equilibrato tra le due squadre che entrambe hanno avuto le loro occasioni andando vicino al gol ma all’intervallo il risultato rimane fermo sullo 0-0. Nella seconda frazione è tutt’altra partita con gli uomini di Fusco che prendono un po’ più di campo facendosi vedere anche sulle corsie laterali con dei buoni cross. Ma al 60′ a passare in vantaggio è la formazione di Nocera: Strupsceki recupera palla sulla sinistra ed entra in area di rigore servendo sul secondo palo Guido Galli, probabilmente in posizione di fuorigioco, che deposita in rete per lo 0-1. Un minuto più tardi i biancazzurri non ci stanno e vanno vicino al gol con Giorgio Galli che dopo aver ricevuto un cross dalla corsia mancina, schiaccia di testa e colpisce il palo dopo una deviazione di Taborda. Al 64′ arriva il raddoppio dei rossoblu: azione personale sulla destra di Renzi, che si accentra, va al tiro in porta e deposita sul secondo palo alle spalle di Beni. Al 79′, i padroni di casa hanno l’opportunità di accorciare le distanze: ottimo scambio dei fratelli Liberati in area di rigore, con Andrea Liberati che offre il pallone centralmente per Simone Liberati, viene atterrato in area di rigore e guadagna il penalty. Sul dischetto va Giorgio Galli che conclude con il piatto sinistro alla destra di Taborda che blocca in due tempi.

Di seguito le dichiarazioni del Direttore Sportivo dell’Atletico Centobuchi, Gian Marco Ameli.

Ameli: “Purtroppo veniamo da un risultato negativo, dobbiamo lavorare, ricompattarci e pensare alla prossima gara. Degli errori individuali ci hanno complicato la partita che era ferma sullo zero a zero. Il risultato più giusto era il pareggio. Dobbiamo prendere il buono da questa partita, correggere gli errori commessi ed iniziare un nuovo campionato già da sabato prossimo. Bisogna cambiare questa rotta, due sconfitte, una sfortunata e in quella di oggi c’è del nostro, lavorando arriveremo ai risultati”.