MOSCIANO SANT’ANGELO – Tragedia a Marina di Mosciano: a causa di un incidente sul lavoro ha perso la vita un operaio di 49 anni, Tonino Fanesi, residente a Giulianova ma originario di San Benedetto. È accaduto questa mattina in un’azienda metallurgica, dove l’uomo, secondo le ricostruzioni, stava lavorando alla manutenzione di un macchinario, il quale si sarebbe rimesso in movimento in maniera inaspettata. L’operaio è stato colpito alla testa, riportando ferite mortali.

Segue la nota dei Carabinieri:

«Nella tarda mattinata del 13 settembre, presso l’azienda “Metallurgica Abruzzese” di Mosciano Sant’Angelo si verificava un incidente sul lavoro ove perdeva la vita un operaio di 49 anni originario delle Marche, che lavorava ad un  macchinario usato per avvolgere le bobine di rete metallica.  Per cause in corso di accertamento l’uomo veniva schiacciato al cranio dal macchinario.  Le manovre di rianimazione tentate dal personale del 118 si sono rivelate vane e l’uomo decedeva. Presso l’azienda intervenivano il personale della Stazione Carabinieri di Mosciano Sant’Angelo e il personale dell’ASP SPSAL».

Il macchinario al quale stava lavorando l’operaio