CUPRA MARITTIMA – La Polizia Locale sequestra a Cupra Marittima per la successiva confisca un’auto inglese a cittadini iraniani sprovvisti di ogni documento.

E’ accaduto qualche giorno fa, a seguito di un controllo di Polizia lungo la Statale 16 nella centralissima Piazza della Libertà.

Gli agenti della Polizia Locale di Cupra Marittima durante un posto di controllo hanno intimato l’Alt ad un’auto con targa inglese con a bordo 4 persone.

Già dal primo momento, a seguito dei documenti consegnati, agli operanti era apparso subito chiaro come fossero necessarie approfondite verifiche.

Consultando le banchi dati nazionale e quella inglese si poteva accertare come il conducente del veicolo, alloggiato insieme ai suoi familiari in un residence dell’Abruzzo sebbene dimorante a Roma, fosse privo di titolo abilitativo alla guida pur avendo dichiarato di esserne titolare, il veicolo fosse privo di assicurazione e sprovvisto della necessaria revisione.

A seguito di ulteriori approfondimenti sugli occupanti, svolti anche grazie all’Ufficio Stranieri della Questura di Roma, si accertava come non fosse regolare neanche la loro presenza sul suolo nazionale. Per tale ragione gli stessi venivano invitati a presentarsi obbligatoriamente nei giorni a venire presso quegli uffici.

L’ammontare delle contestazioni si aggira sui 9 mila euro, oltre alla confisca dell’autovettura, che è già stata affidata a custode autorizzato stante la targa straniera e il mancato pagamento immediato delle sanzioni.

Il Comandante Cristian Lupidi sottolinea come “da questa vicenda emerge l’importanza di eseguire sempre una scrupolosa attività di controllo al fine di reprimere quelle situazioni di illegalità che minacciano l’incolumità collettiva come il mancato conseguimento del titolo di guida o la circolazione di veicoli non efficienti”.