SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolta stamattina, 29 luglio, la conferenza stampa della mostra “Il mito, la fede, la natura, l’istoriato castellano fra sei e settecento” che si terrà alla Palazzina Azzurra a partire dal 30 luglio, fino al 5 settembre 2022.

Le opere esposte sono 102 e   provengono da collezione privata, sono frutto di una passione tramandata per generazioni in ambito familiare, passione che il prestatore ha voluto condividere con la città di San Benedetto rendendo accessibili questi manufatti di raro pregio artistico e culturale.

La mostra è stata organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Benedetto del Tronto con la collaborazione dell’Ati Il Picchio/Integra e la preziosa consulenza scientifica di Stefano Papetti.

La mostra intende valorizzare l’eccellenza dei manufatti castellani, l’originalità delle loro decorazioni e la qualità pittorica dell’istoriato. Sin dal Cinquecento la maiolica castellana ha conosciuto infatti una fortuna che soltanto gli studi più recenti hanno potuto mettere in rilievo, restituendo al borgo abruzzese un ruolo di livello europeo durato per oltre due secoli, con pezzi ancor oggi esposti in Inghilterra, in Francia, all’ Hermitage di San Pietroburgo.

“A differenza del Il pittore che dipinge su tela” Spiega Stefano Papetti, “il pittore di maiolica deve prevedere ciome verrà fuori il colore dopo il passaggio in forno con l’alta temperatura, e a Castelli hanno realizzato dei forni particolari, chiamati forni a respiro che consentivano di oottenere temperature fino a 1200 gradi, ed è questo il motivo per cui gli smalti ed i colori di Castelli erano famosi nel mondo, perchè raggiungevano delle colorazioni e della lucentezza che nelle altre fabbriche non riuscivano a raggiungere”

Non mancheranno incontri, visite guidate e soprattutto laboratori dedicati all’affascinante tecnica della ceramica: l’organizzazione sta progettando molte attività che vedranno artigiani e ceramisti coinvolgere il pubblico nella realizzazione di manufatti ceramici.
Il primo incontro, per i più piccoli, si terrà giovedì 4 agosto alle ore 18,15 alla Palazzina Azzurra: i bambini, grazie all’aiuto del maestro Alessandro Lisa, si cimenteranno in un laboratorio di foggiatura di un vaso.

Approfittando della sua presenza al San Benedetto International Film Festival, Vittorio Sgarbi approfitterà dell’occasione per visitare la mostra
La mostra sarà aperta tutti i giorni da sabato 30 luglio con orario 18-24 e verrà inaugurata martedì 2 agosto alle ore 18,30. Per info e prenotazioni: 353 4109069.