SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pronto ai nastri di partenza il progetto estivo di cittadinanza attiva giovanile “Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune”, alla terza edizione, finanziato dalla Regione Marche e coordinato da Csv Marche Ets.

Anche il Comune di San Benedetto del Tronto ha aderito al progetto. Le attività partiranno lunedì 4 luglio coinvolgendo ragazzi e ragazze dai 16 ai 21 anni, da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 12.30, per cinque settimane. Con loro anche i tutor, giovani dai 22 ai 35 anni, che coordineranno settimanalmente le squadre.
I giovani partecipanti si adopereranno per riqualificare e rendere migliori i luoghi dove vivono ma anche per conoscere nuove persone e stringere amicizie.

Nel dettaglio, le attività nel Comune di San Benedetto del Tronto si svolgeranno presso Piazza della Libertà, i Giardini di via Ferri, Parco di Via D’Annunzio, Parco posto di fronte alla Scuola Primaria Bice Piacentini, Scuola Bice Piacentini e riguarderanno attività di pulizia delle aree, verniciatura muri, panchine, tavoli e giochi. Ogni gruppo di giovani sarà seguito in tutte le operazioni dai tutor e da volontari “maestri d’arte”, chiamati handyman, per trasmettere competenze tecniche e artigianali. A ciascun partecipante viene consegnato a riconoscimento dell’impegno profuso un ‘buono fatica’ settimanale del valore di 50 euro (100 euro per i tutor) che potrà essere speso in abbigliamento, libri, cartoleria, materiale informatico e articoli per il tempo libero. Iscrizioni sul sito: www.cistoaffarefatica.it

“Finalmente il progetto entra nel vivo e siamo lieti per l’entusiasmante risposta in termini di iscrizione da parte dei giovani sambenedettesi – afferma Andrea Sanguigni, assessore alle politiche sociali e giovanili del Comune. Questo ci fa capire quanto i giovani abbiano il desiderio e la volontà di partecipare attivamente alle azioni di rigenerazione urbana in quanto protagonisti del loro contesto sociale cittadino di cui si sentono non solo destinatari ma anche attori principali.”