SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un altro importante appuntamento con la cultura a San Benedetto: nell’ambito della rassegna Incontri con l’autore”, organizzata dall’associazione I luoghi della scrittura e dalla libreria Libri ed eventi con il patrocinio dell’amministrazione comunale e della Regione Marche, il regista, sceneggiatore, produttore e scrittore Pupi Avati ha presentato il suo libro Il regista, produttore, sceneggiatore, produttore e scrittore ha presentato all’Harena il suo ultimo libro, “L’alta fantasia. Il viaggio di Boccaccio alla scoperta di Dante” (Solferino). Hanno dialogato con lui Italo Moscati e Isabella Borghese.

Noi di Riviera Oggi lo abbiamo video intervistato, partendo dal libro che ha presentato: “Racconto aspetti di Dante meno conosciuti, ciò che è stato poco detto nonostante tutta la dantistica”.

Dal cinema alla scrittura, Pupi Avati è un esempio di commistione tra le arti: “Quando scrivo un film devo stare attento al budget, quando scrivo un libro posso lasciare libera la fantasia” – ha scherzato alla fine.

Durante l’intervista, Avati ha anche ribadito l’importanza della scrittura per raccontare se stessi ed esserci: “Oggi non si ha modo di dire chi si è. La scrittura è una maniera per farlo, oltre che per verificare la propria creatività”.