SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Al termine della gara abbiamo intervistato anche l’allenatore-giocatore Nicola Mancino e l’ex rossoblu Luigi Palumbo. Di seguito le loro dichiarazioni ai nostri microfoni.

Mancino: “È stato il miglior primo tempo che abbiamo fatto, l’impegno non deve mai mancare anche se siamo retrocessi. Qui al Riviera ci ho giocato anche con il Napoli e conoscevo già l’ambiente. Dispiace vedere questa squadra in questa categoria ma merita qualcosa in più. Per il mio futuro vorrei continuare ad allenare, è ciò che mi piace ma prima penso all’ultima partita che ci aspetta”.

Palumbo: “Tornare al Riviera è stata un’emozione unica ma da avversario è diverso. Qui sono stato bene e San Benedetto ce l’ho nel cuore. La sciarpa? Me l’hanno data i tifosi ed aver ricevuto la loro riconoscenza dopo la vittoria del campionato del 2016 significa molto per me. È una nota di merito che auguro a tutti i calciatori. La partita? Non avevamo niente da perdere e abbiamo fatto la nostra partita. Questa gara per la Samb non fa testo spero procedano nel loro percorso”.