TERAMO – Primo inciampo nel campionato di Serie B per l’Handball Club Monteprandone. Matura a Teramo, sul parquet dei Lions. In maniera forse non preventivata, ma assolutamente meritata.

Primo tempo equilibrato, con i blu capaci di rispondere punto a punto agli abruzzesi. E anzi al 22° Monteprandone è avanti di uno (13-12). Poi però sul frinire di frazione qualche distrazione di troppo costa lo svantaggio: si va al riposo sul 16-14 per i Lions.

Ripresa deludente per l’HC, troppo imprecisa in avanti e svagata dietro. Teramo non si fa riprendere e chiude facilmente sul 34-26.

Coach Andrea Vultaggio commenta: “Nel primo tempo abbiamo tenuto botta al loro 7 contro 6, lo avevamo studiato e stava dando i suoi frutti. Nel secondo, invece, non siamo scesi in campo. Penso che un bagno di umiltà sia salutare per tutti, il fatto che alla vigilia ci segnalassero come stra-favoriti del girone ci ha dato un po’ alla testa”.

E ancora: “La mia idea è che ci vuole un po’ più di equilibrio, nessuno ti regala niente, specie in trasferta. Il Teramo con un gioco moderno ha dimostrato di volere maggiormente la vittoria. Adesso dobbiamo fare culpa, capire che nello sport non ci si può cullare sugli allori e la partita più difficile é sempre la prossima. Non ci resta che fare tesoro di questa partita e continuare a ragionare una gara alla volta. Non possiamo far altro” conclude coach Vultaggio.

Monteprandone scivola al terzo posto, fermo a quota 6 ma con una partita in meno, dietro Città Sant’Angelo, a 8, e i Lions, capolista con 10 punti.

Prossimo impegno, dopo la pausa, il 18 dicembre al palazzetto di via Colle Gioioso, contro Città Sant’Angelo.

Questi i giocatori (e le rispettive marcature) che hanno perso a Teramo: Cani 3, Carlini 1, Cela, Di Girolamo 1, Evangelista 1, Grilli 5, Khouaja 2, Lattanzi, Marchesino 5, Martin 1, Marucci 1, Mucci, Parente, Salladini 1, Simonetti 5, Vagnoni.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.