SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato stampa, giunto in redazione il 4 dicembre, dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Ascoli Piceno e dal Nucleo Investigativo.

I Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, anche alla luce delle direttive della Prefettura di Ascoli Piceno e nell’ottica di creare una maggiore cornice di sicurezza con l’approssimarsi delle prossime festività, han no intensificato i servizi di controllo del territorio, identificando centinaia di utenti della strada tra cui numerosi soggetti di interesse operativo, elevando decine di sanzioni al codice della strada soprattutto per quei comportamenti alla guida ritenuti pericolosi e scorretti che possono mettere a rischio la vita delle persone.

Servizi preventivi svolti in piena sinergia anche con le unità specializzate del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ancona (Nas) che hanno controllato con incisività esercizi pubblici, locali di intrattenimento ed i luoghi di maggior aggregazione giovanile della riviera con funzioni anti-pandemiche, in attesa dell’arrivo del “super green pass”.

Nell’ambito delle verifiche sulla “movida” di San Benedetto del Tronto sono state identificate 65 persone di cui circa 9 stranieri e controllati una ventina di esercizi pubblici elevando sanzioni per circa €.1.000 per violazioni in materia anti-Covid19.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.