SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tempo di facce nuove in Riviera per la società rossoblu.

Parliamo di Samb, ovviamente, e oggi, 2 dicembre, si è tenuta la conferenza stampa al “Riviera delle Palme” dei due nuovi arrivati ovvero i centrocampisti Mattia Frulla e Lorenzo Zanazzi.

Il primo ha dichiarato in sala stampa allo stadio: “Sono una mezz’ala e mi piace inserirmi spesso in area per cercare il goal, anche nei calci piazzati. Difficile rifiutare la Samb, per me è un grande onore essere qui. La serie D è un campionato difficile e ci vuole la giusta mentalità. Sono a disposizione di mister Mauro Antonioli e accetterò ogni decisione. Domenica dobbiamo vincere e iniziare la risalita, per la Samb non è stato un inizio facile per quello che è accaduto e sappiamo. Sarà una guerra ogni partita e dobbiamo entrare in campo con lo spirito giusto”.

Il secondo acquisto ha proseguito: “Sono pure io una mezz’ala e mi ispiro all’interista Barella. Anche io sono onorato di essere qui a San Benedetto, una piazza molto importante. Speriamo di risalire la classifica e avvicinarci ai PlayOff, magari anche vincere il campionato di serie D. E’ emozionante lo stadio Riviera delle Palme. Posso giocare anche da trequartista”.

In conferenza parola anche al Direttore Generale Luca Faccioli: “Il momento è difficile e non pensavamo di ritrovarci in questa condizione. Abbiamo iniziato a fine settembre e in pratica giocato ogni tre giorni con pochi allenamenti. La società vuole fare un campionato importante e sappiamo che è difficile pensarlo in questa situazione. Abbiamo pochi punti ma nel mercato invernale faremo, e stiamo già facendo, correttivi per migliorare la posizione in classifica. Non facciamo proclami ma il progetto del Club è importante. Operiamo a fari spenti, il blasone della Samb è importante per tutti anche se stiamo soffrendo una brutta classifica al momento. Con mister Mauro Antonioli il rapporto è ottimo nonostante quello che ha scritto la stampa di recente. Il presidente Roberto Renzi  è generoso, entusiasta, vive di sensazioni e quindi va rispettato. I proclami che fa sono frutto del suo essere focoso e quando parla di obiettivo primo posto è perché ci tiene al mondo Samb. Ora è tutto difficile ma serve un passo alla volta per uscire da questa brutta situazione e lavoro sul campo di allenamento”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.