CUPRA MARITTIMA – Seduta importante, nei giorni scorsi, per un Comune della costa picena.

Lunedì 29 novembre si è svolto il Consiglio Comunale per l’ultima variazione di bilancio dell’anno a Cupra Marittima. 

Il consiglio, su proposta del sindaco, ha conferito all’unanimità la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto. In occasione del centenario dei soldati dispersi e morti ed i caduti in guerra che non avevano più un’identità.

Di seguito le parole del Sindaco Alessio Piermosini: “Abbiamo partecipato anche noi a questo progetto che prevede di dare la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto in tutti i comuni italiani. Abbiamo recepito le indicazioni del presidente della repubblica e l’appello dalle associazioni. Manderò una lettera firmata al Presidente Mattarella. Il 4 novembre, in occasione della commemorazione dei caduti di tutte le guerre, ne abbiamo parlato ai ragazzi presenti alla cerimonia, erano presi ed interessati, questo è un segnale di attaccamento alla patria e che oggi si traduce in spirito di servizio, nell’abbandonare gli egoismi per fare qualcosa per la collettività”. 

Inoltre è stata poi votata la gara d’ambito per le reti del gas ed é stato delegato il capoluogo, Ascoli, come da legge, per poter far partire la gara d’ambito. 

Punto centrale del consiglio svoltosi è stata la ratifica della variazione di bilancio fatta dalla giunta, di competenza del consiglio, che rappresenta l’ultima variazione di bilancio dell’anno. Tra i vari assestamenti, la voce principale è la sistemazione delle strade comunali, con ulteriori 28 mila euro, la cifra totale spesa quest’anno è di 165 mila euro, in cui rientrano gli asfalti che si stanno portando avanti, le sistemazioni delle strade comunali, l’acciottolato ed i sanpietrini a Mariano, i cui lavori partiranno nei prossimi giorni. Si tratta di lavori importati per la sicurezza. Ci sono poi altri importi destinati, come i 15 mila euro per la recinsione in via Kennedy, lavoro svolto assieme alle Ferrovie; ed altre variazioni legate agli stanziamenti di 15 mila euro per la sistemazione e la messa in sicurezza della zona di Sant’Andrea distante dalla frana, su cui ci saranno poi degli aggiornamenti. Ulteriori 15 mila euro sono per la sistemazione della biblioteca, dove purtroppo piove all’interno, nonostante i lavori fatti non più di 10 anni fa, dove è necessario rimettere. Infine 13 mila euro sono per la mensa, per non gravare sulle famiglie. Non è stato aumentato il gettone per i pasti, e c’è stato l’inserimento di un’ulteriore fascia Isee, che prevede delle esenzioni ed sconti. 

Infine anche l’approvazione del Dup, il documento unico di programmazione, per il 2022-24 e l’adempimento delle società che partecipano, di cui fa parte anche il Comune.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.