TERAMO – Di seguito due note stampa, giunte in redazione il 24 novembre, dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Teramo.

Nella tarda serata di ieri una squadra del Comando dei Vigili del Fuoco di Teramo è intervenuta in Viale Crispi a Teramo, a seguito della caduta di un grosso albero. L’albero, un pino marittimo di circa venti metri di altezza piantato all’interno del giardino della Casa di Riposo “De Benedictis”, dopo essersi sradicato, si è abbattuto rovinosamente su viale Crispi invadendo completamente la sede stradale. Fortunatamente in quel momento non transitavano auto o persone e pertanto non ha provocato danni di alcun genere. I vigili del fuoco, giunti immediatamente sul posto, hanno lavorato a lungo per rimuovere il grosso albero, impiegando un’autogru ed utilizzando una motosega per sezionarlo in varie parti che sono state poi sistemate nell’area a ridosso della recinzione della casa di riposo. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Polizia Stradale di Teramo, per regolare il transito delle auto e il personale del Reparto manutentivo del Comune di Teramo per lo spazzamento dell’area interessata.

Stamattina, intorno alle 11:45, una squadra del Comando dei vigili del fuoco di Teramo è intervenuta a Villa Petto di Colledara, per soccorrere un’automobilista in difficoltà all’interno del greto del fiume Mavone, a Villa Petto di Colledara. Quando i vigili del fuoco sono giunti sul posto hanno individuato una Opel Zafira in panne al centro del corso d’acqua, mentre il conducente dell’auto, un settantottenne del posto, aveva già raggiunto autonomamente la sponda del fiume, senza nessuna conseguenza. L’auto è rimasta bloccata mentre percorreva il guado a causa dell’alto livello dell’acqua che ha causato lo spegnimento del mezzo. I vigili del fuoco, dopo avere indossato l’equipaggiamento protettivo di tipo fluviale, hanno raggiunto l’auto che è stata tirata in secco con verricello del mezzo operativo.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.