SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Al via gli incontri propedeutici alla costituzione del “Tavolo delle povertà” che l’amministrazione comunale ha intenzione di istituzionalizzare con la partecipazione di tutte le associazioni di volontariato cittadine che operano nel settore. Stamattina all’Auditorium per l’Amministrazione comunale hanno preso parte l’assessore alle politiche sociali Andrea Sanguigni, le consigliere Luciana Barlocci e Martina De Renzis, dirigenti e funzionari del Comune, dell’Ambito sociale 21 e dell’Asur.

“Si tratta di realtà che lavorano con grande passione ma, allo stesso tempo, con grande fatica – dice l’assessore Sanguigni – vogliamo creare sinergia con l’associazionismo e, allo stesso tempo, coordinarne le azioni per evitare che le buone energie vengano disperse”.

Le riunioni del tavolo avranno cadenza mensile e in quella sede verrà monitorata la situazione emergenziale e verranno di volta in volta indirizzate le azioni da svolgere.

“Da questo primo incontro – prosegue Sanguigni – sono già scaturiti diversi spunti che verranno ripresi e sviluppati in progetti concreti, soprattutto per quanto riguarda l’emergenza abitativa che ci attendiamo in ulteriore aumento dopo lo sblocco degli sfratti. L’obiettivo è anche quello di convogliare eventuali nuove figure provenienti dal volontariato sociale e dal privato disposte a dare il loro contributo attraverso pratiche virtuose di rete solidale”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.