di Angelica Montozzi

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’appuntamento è per sabato 20 novembre, dove una bottiglia di champagne si infrangerà simbolicamente sulla prua dell’Hansa 303, un’imbarcazione dal design innovativo che la Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto impiegherà per avviare i ragazzi e le ragazze diversamente abili agli sport velistici. L’appuntamento rappresenta per l’Associazione un primo e importante traguardo nel percorso, da tempo intrapreso, di inclusione e valorizzazione della componente più debole e disagiata delle giovani generazioni.

La Lega Navale Italiana, già da alcuni anni realizza nella città progetti socio/sportivi di inclusione solidale con l’obiettivo di appagare il bisogno, spesso inaccessibile, di far svolgere attività sportiva in mare a ragazzi e ragazze portatori di disabilità intellettivo/relazionale e/o fisica. In questo senso i rapporti di collaborazione avviate insieme ad alcune Associazioni operanti nel settore hanno consentito a decine di questi ragazzi di frequentare con successo il Centro Sportivo dell’Associazione durante le stagioni estive.

La realizzazione dell’importante risultato è stato reso possibile grazie al sostegno e alla sensibilità dimostrate da alcuni soggetti pubblici e privati che hanno contribuito in maniera concreta all’acquisizione dell’imbarcazione. Si ringraziano in particolare l’Assessorato alle politiche sociali del Comune di San Benedetto del Tronto, BIM Tronto, Coop Alleanza 3.0 e Lions International.

I vertici della Lega Navale Italiana non intendono, peraltro, fermarsi qua e, contando sulla generosità dei propri partners storici, hanno già programmato di equipaggiare l’imbarcazione con una gruetta solleva persone che consenta l’imbarco e lo sbarco degli atleti con disabilità.

L’appuntamento per il varo ufficiale è fissato per sabato 20 novembre, con inizio alle ore 15, presso il piazzale pinguino della darsena turistica all’interno dell’area portuale.

 


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.