GROTTAMMARE – Sarà posizionata a sud del Tesino la nuova sede del Comando della Polizia locale a Grottammare. In una recente deliberazione, la Giunta comunale ha stabilito i requisiti – ubicazionali, tecnici e dimensionali – dell’immobile che dovrà accogliere il Comando nel prossimo futuro. 

L’iniziativa rientra nel progetto “Comune di prossimità”. Presto verrà  emesso un avviso esplorativo per raccogliere proposte di affitto o vendita.

Nella relazione a base della delibera di Giunta, il responsabile del servizio autonomo di Polizia locale, Stefano Proietti, ha stabilito i requisiti minimi che dovrà possedere l’immobile offerto: 

  • requisiti dimensionali 

-deve essere già costruito all’atto della partecipazione alla procedura di selezione del contraente ed in buono stato attuale (preferibilmente di recente costruzione o ristrutturazione) o da ristrutturare e allestire in un tempo massimo di 6 mesi dall’aggiudicazione; 

-deve avere una superficie utile minima di mq. 150 e la disponibilità di un garage per rimessaggio veicoli in dotazione al Corpo di P.L.; 

  • requisiti ubicazionali e autonomia funzionale 

-deve essere dotato di autonomia funzionale; 

-deve avere una razionale distribuzione dei locali, in considerazione del fatto che essi andranno articolati all’incirca in 4 ambienti/stanze, 1 archivio, 2 servizi igienici (uno ad uso dipendenti, l’altro ad uso pubblico); 

-deve essere ubicato nel Comune di Grottammare, a sud del torrente Tesino, nelle piazze o nelle vie principali e comunque in zone comprese nelle principali vie di comunicazione (S.S.16 o lungomare) ed usufruire della presenza di aree/spazi di parcheggio utile all’utenza; 

  • requisiti tecnici specifici 

-deve rispondere alle prescrizioni degli strumenti urbanistici ed alla normativa vigente in materia edilizia; 

-deve essere dotato di impianto di:  condizionamento e riscaldamento,  certificato prevenzione incendi, attestato di certificazione energetica, certificato di agibilità;

-deve essere rispondente alla normativa vigente in materia di superamento delle barriere architettoniche o, in mancanza, esservi adeguato ad opera dell’offerente; 

-deve essere rispondente alle prescrizioni di cui al D.Lgs. n. 81/2008 e ss.mm.ii., in materia di sicurezza dei luoghi di Iavoro; 

Per quanto riguarda l’aspetto economico, l’aggiudicazione avverrà in favore dell’offerta economica più bassa rispetto alla base d’asta definita come segue: 

– in caso di locazione, canone mensile non superiore a 1.147 euro oltre Ivab(se dovuta); 

– in caso di acquisto, spesa non superiore a 335 mila euro (importo calcolato in base alle condizioni economiche attualmente applicate da Cassa Depositi e Prestiti SpA per un mutuo con rata corrispondente alla spesa prevista per il canone mensile di locazione).

“Negli ultimi anni – dichiara il sindaco Enrico Piergallini -, la città di  Grottammare è cresciuta per importanza nel territorio e per prestigio nazionale. Occorre che anche i servizi erogati dal Comune siano il più possibile all’altezza dei tempi e più vicini ai cittadini di una realtà territoriale che non è più il paese di 70 anni fa. Per questo nasce il progetto ‘Comune di prossimità’. Un progetto che si pone obiettivi a medio e lungo termine, ma che nel breve termine vuole subito rispondere a una esigenza prioritaria: avere, cioè, una stazione della Polizia locale più adeguata alle nostre esigenze e ubicata a sud del Tesino per poter distribuire meglio i servizi comunali del territorio. Speriamo di ricevere offerte che propongano locali idonei per realizzare questa strategia”.   


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.