SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono stati spediti circa 60 dei 73 mandati di pagamento destinati a rimborsare i commercianti dei mercati ambulanti infrasettimanali dei versamenti della tassa di occupazione di suolo pubblico effettuati durante il periodo di lockdown del 2020.

Prima di procedere ai pagamenti, il Comune ha dovuto attendere la versione definitiva della norma, più volte oggetto di modifiche, che esenta gli operatori dal pagamento della Tosap per quel periodo e quindi dispone il rimborso delle somme non dovute: il decreto legge del 25 maggio 2021 è stato convertito in legge solo il 23 luglio 2021.

Prima di quella data, infatti, non erano stati puntualmente definiti i contribuenti esentati: nel testo finale, infatti, compaiono come soggetti beneficiari del rimborso anche i circhi e gli spettacoli viaggianti che, nella versione iniziale, non erano compresi.

“Una volta avuta la versione definitiva della norma, l’ufficio ha dovuto affrontare un altro problema – spiega l’assessore alle finanze Domenico Pellei – alcuni Iban contenuti nell’elenco dei beneficiari erano nel frattempo cambiati a causa di fusioni tra istituti di credito. E’ stato quindi necessario chiedere i nuovi riferimenti bancari, operazione che non si è ancora conclusa. Ci è sembrato doveroso però sbloccare la situazione per coloro che presentavano riferimenti bancari corretti e abbiamo così deciso di far partire subito i rimborsi per questi operatori. Non appena avremo gli Iban corretti, provvederemo a rimborsare anche gli altri”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.