SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ripartono gli incontri di “Nati per Leggere“, presso la biblioteca comunale di San Benedetto “Lesca“.

Questo pomeriggio, 30 ottobre, è stato presentato il progetto rivolto a famiglie, educatori e ai bambini da 0 a 6 anni. E’ stata un’occasione per sottolineare l’importanza della lettura per i più piccoli, che attraverso le storie dei libri, possono viaggiare con la fantasia nel loro mondo immaginario.

Presenti per i saluti alle autorità ed alle famiglie, la dottoressa Aurora Bottiglieri, referente cittadina di “Nati per Leggere” e “Nati per la musica”, Barbara Domini, responsabile della biblioteca comunale di San Benedetto, Anna Laura Veccia, educatrice e Laura Mandozzi, lettrice volontaria.

Queste le parole della responsabile Barbara Domini: “Il progetto è a livello nazionale da oltre 20 anni, dal 2011 vi aderisce anche la nostra biblioteca. Si sono alternati corsi di formazione per i volontari, con i quali vogliamo proseguire la sinergia che si è instaurata già da quest’estate con ”Trottolando tra le storie in città”. Lo scopo del programma è far passare il messaggio che la lettura è importante sin dai primi mesi di vita del bambino. Ciò che offriamo ai genitori è una ricca bibliografia che possono prendere in prestito e portare in casa”.

Durante i mesi di lockdown per l’emergenza pandemica, il progetto non si è arrestato, bensì è riuscito ad adattarsi con nuove modalità: “E’ stato un momento di stop traumatico per tutti, noi abbiamo avuto l’idea di registrare delle video letture. Tuttavia ciò veniva meno con lo scopo del programma, ovvero di leggere tutti insieme ed instaurare un contatto diretto con i più piccoli. Siamo comunque stati molto attivi sui social, per non perdere il rapporto con le famiglie”.

Il programma per i prossimi mesi è ricchissimo: “Stiamo preparando la settimana Nazionale Nati per leggere dal 13 al 21 novembre. Inoltre ci sono in ballo moltissimi eventi, alcuni dei quali qui in biblioteca, ma anche in giro per San Benedetto. Vi invitiamo a partecipare”.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.