SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Liceo Scientifico “B. Rosetti” di San Benedetto del Tronto ottiene per il terzo anno consecutivo il virtuoso riconoscimento della “Bandiera Verde”, che certifica l’impegno formativo legato all’ambiente da parte dell’istituto che continua così ad aderire al programma europeo Eco-Schools. Quest’ultimo intende promuovere già nei più giovani una “cultura della sostenibilità”, basata su una prospettiva di sviluppo durevole attraverso la conservazione delle risorse naturali e degli ecosistemi, perché di questi possano beneficiarne tutte le popolazioni del pianeta presenti e future.

Alla cerimonia in videoconferenza, organizzata dall’Amministrazione comunale,  erano presenti il responsabile regionale Eco-Schools prof. Camillo Nardini, il responsabile del servizio Aree Verdi, Qualità e arredo Urbano del Comune di San Benedetto del Tronto, Lanfranco Cameli, la Dirigente Scolastica dott.ssa Stefania Marini, la prof.ssa Maria Silvia Sebastiani (referente Eco-Schools), ed alcuni alunni dell’attuale classe 2^D, Giorgia Boccanera, Piergiorgio Ceccarelli, Daniele Falcioni e Alice Voltattorni.

Ha portato il saluto dell’Amministrazione comunale anche il neo sindaco Antonio Spazzafumo che ha ribadito l’impegno dell’ente locale nell’adottare politiche volte a contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, a prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità.

Nonostante la difficile situazione dovuta all’emergenza sanitaria, molte sono state le classi dell’istituto che nel precedente anno scolastico hanno aderito alle attività proposte da Eco-Schools, integrando spesso i temi proposti con i percorsi di educazione civica.

“Un vero lavoro di squadra – sottolinea la Dirigente Scolastica dott.ssa Stefania Marini – che ha dato ottimi risultati grazie all’impegno e alla professionalità del corpo docenti oltre che alla partecipazione diffusa alle iniziative di educazione alla sostenibilità. È un traguardo raggiunto in maniera sinergica, da condividere con tutta la comunità scolastica”.

“Siamo orgogliosi di questo importante riconoscimento. –intervengono gli studenti – Riteniamo sia davvero importante poter affrontare concretamente tali argomenti all’interno delle aule scolastiche, perché purtroppo i problemi legati ai cambiamenti climatici stanno sempre di più sconvolgendo l’ecosistema della Terra. Stiamo pagando a caro prezzo i danni dell’inquinamento e del poco rispetto che l’uomo ha dimostrato nell’ultimo secolo nei confronti dell’ambiente in cui vive. L’ambiente è un bene protetto dalla Costituzione italiana ed è quindi nostro dovere di cittadini prendercene cura”


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.