MONTEPRANDONE – Circa 40 cittadini hanno preso parte al primo incontro del costituendo Gruppo Comunale di  Volontari di Protezione Civile di Monteprandone tenutosi nella serata di ieri presso la Nuova Sala Riunioni a Centobuchi.

Oltre al sindaco Sergio Loggi, all’assessore alla Protezione civile Fernando Gabrielli e al presidente del Consiglio comunale Antonio Riccio, erano presenti Andrea Sebastiani coordinatore provinciale di Ascoli Piceno della Protezione civile della Regione Marche e Massimiliano Fazzini climatologo, meteorologo e professore Università di Chieti.

Dopo il saluto dell’Amministrazione, Sebastiani ha illustrato il ruolo del volontariato di protezione civile mettendo l’accento sui compiti e attività di previsione, prevenzione e soccorso in occasione di emergenze e calamità. Il professor Massimiliano Fazzini, invece, ha spiegato quanto oggi i rischi connessi al cambiamento climatico hanno reso ancor più necessario strutturare un sistema di protezione civile efficiente che sappia svolgere al meglio compiti di previsione e prevenzione.

“Siamo soddisfatti della risposta della nostra comunità – dichiarano il sindaco Sergio Loggi e l’assessore con delega alla Protezione civile Fernando Gabrielli – ora il costituendo gruppo si doterà di una propria autonoma organizzazione interna, di un coordinatore tecnico e di una struttura organizzativa. Ricordiamo che possono iscriversi al gruppo comunale cittadini e cittadine di età tra 18 e 75 anni, anche se già fanno parte di altre organizzazioni di volontariato. E ci auguriamo che si iscriveranno in molti altri, ma soprattutto molte altre cittadine”.

La domanda, redatta sulla modulistica scaricabile dal sito del Comune www.monteprandone.gov.it/aree-tematiche/protezione-civile e corredata da copia di un documento di riconoscimento in corso di validità, può essere presentata al Protocollo dell’Ente, presso la Delegazione comunale, via delle Magnolie 1 a Centobuchi.

 


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.