TERAMO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 26 ottobre, dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Teramo.

Durante la notte scorsa una squadra dei vigili del fuoco del Distaccamento di Penne e del Comando di Teramo, competente per territorio, hanno effettuato un intervento per un incidente stradale avvenuto in località Troiano, sulla Sp34 nel tratto compreso tra Bisenti e Castiglione Messer Raimondo in provincia di Teramo, Nell’incidente è rimasta coinvolta una Fiat Punto con alla guida un giovane del posto di 27 anni. Per cause in corso di accertamento da parte dei Carabinieri di Bisenti, il conducente dell’auto ha perso il controllo del mezzo all’uscita di una curva, mentre percorreva la strada in discesa.

Il veicolo è terminato fuori strada e dopo essersi ribaltato lungo la ripida scarpata per circa cinquanta metri, si è rimesso dritto sulle ruote sul letto asciutto di un torrente. Del giovane si erano perse le tracce dalla sera precedente, quando non aveva fatto rientro a casa e dopo un giorno di ricerche i familiari e i Carabinieri avevano individuato un punto in cui l’auto poteva essere uscita di strada. Pertanto i Carabinieri hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco che, una volta giunti sul posto, hanno illuminato la zona sottostante la scarpata utilizzando il potente faro dell’autopompa, riuscendo ad individuare l’auto tra gli arbusti.

Una volta raggiunta il mezzo i vigili del fuoco hanno rinvenuto il corpo del ragazzo nei pressi del mezzo. Purtroppo per il giovane non c’è stato nulla dare da fare e il personale sanitario del 118 della Valfino, unitamente ad un medico, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. I vigili del fuoco di Teramo hanno provveduto a mettere in sicurezza il mezzo e a tagliare con la motosega in dotazione alberi ed arbusti lungo la scarpata per consentire il recupero del corpo del deceduto.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.