GROTTAMMARE – Il Covid ha colpito duro anche il settore della florovivaistica delle Marche che conta 378 imprese attive che danno lavoro a 663 addetti. La crisi pandemica ha segnato la scomparsa di quasi il 3% delle aziende, percentuale che raddoppia nelle province di Ascoli Piceno e Fermo che, da sole, rappresentano oltre il 40% della realtà regionale secondo una rielaborazione Coldiretti su dati della Camera di Commercio delle Marche.

Le aziende sono state riunite dalla Coldiretti Marche oggi, 22 ottobre, a Grottammare.

“Il settore sta vivendo momenti difficili ma siamo ottimisti sulla sua ripresa. Dobbiamo tener ben monitorato l’aumento del costo delle materie prime e promuovere l’ammodernamento delle aziende nel segno della competitività” ha evidenziato Armando Marconi, presidente di Coldiretti Ascoli Fermo.

Proprio per rinnovare le aziende le associazioni hanno chiesto ascolto alla Regione Marche rispetto a un Psr che dedichi maggiore attenzione agli investimenti strutturali delle imprese.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.