SAN BENEDETTO DEL TRONTO – A distanza di qualche mese dall’inizio degli interventi di pulizia dei territori da mascherine e rifiuti, Questione Natura è tornata nel luogo dove questa iniziativa ha avuto inizio. Di seguito il racconto dell’esperienza.

Ambientiamoci Insieme di Questione Natura: Ripuliamo la Sentina.

Dove tutto ebbe inizio. Il sogno parti proprio in un giorno d’aprile passeggiando per questo posto magico, che nel corso del tempo per noi ha acquisito sempre più il nome speciale di “casa” .

Ci siamo riuniti da una parte per fare una passeggiata e tornare in sintonia con la natura (grazie alla Riserva Sentina ciò è possibile anche nella città più cementificata delle Marche), dall’altra per liberarla dai rifiuti che le mareggiate e i maleducati hanno disperso per questo luogo unico. Perché è proprio facendo il più umile dei lavori che oltre a ripulire l’ambiente ripuliamo anche le nostre anime e diamo il nostro contributo per salvaguardare madre terra.

Abbiamo raccolto decisamente troppi rifiuti, specialmente sulla spiaggia dove in parte vengono restituiti dal mare e in parte lasciati dai tantissimi frequentatori del luogo (tra le varie cose, indumenti e attrezzature da spiaggia, polistirolo, bottiglie di plastica, siringhe con tanto di ago) e adesso la Riserva Naturale Sentina è libera dallo sporco ed è tornata ad appartenere agli animali che la popolano. Grazie a Trevisani per la speciale attenzione che pone verso la Riserva Naturale Sentina, ad Angela e a Veerle due persone davvero speciali, ai miei genitori per essere sempre presenti. Stiamo già pianificando una nuova uscita in Riserva, vi aspettiamo per una scoperta mozzafiato ed ecosostenibile.

Questione Natura questione di priorità.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.