TERAMO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 19 ottobre, dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Teramo.

Nella nottata appena trascorsa i Carabinieri di Pineto hanno sorpreso un ragazzo del posto, di 17 anni, che stava spacciando delle dosi di marijuana ad alcuni suoi coetanei. La successiva perquisizione a casa del giovane ha permesso di rinvenire altri 60 grammi della stessa sostanza occultati in un armadio. Ovviamente la famiglia del diciassettenne era completamente all’oscuro dei loschi traffici del ragazzo, che quindi è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni dell’Aquila per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sempre in casa del ragazzo, infatti, i Carabinieri hanno trovato anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle singole dosi da spacciare. Il target a cui si rivolgeva il giovane pinetese era prevalentemente quello dei suoi coetanei che per approvvigionarsi di droga giungevano anche dai comuni vicini come Roseto e Silvi.

I Carabinieri di Val Vomano hanno denunciato all’autorità giudiziaria un teramano di settantasette anni che nella nottata scorsa, nella periferia di Penna di Sant’Andrea, è uscito di strada con la propria auto, per fortuna senza gravi conseguenze. Gli accertamenti dei Carabinieri hanno però permesso di appurare che l’uomo si trovava alla guida in stato di ebbrezza correlata all’uso di sostanze alcoliche. Oltre alla denuncia gli è stata ritirata anche la patente di guida.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.