SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “E’ morto a causa di un infarto l’anziano 74enne di Fermo, il cui cadavere è stato trovato la sera del 14 ottobre scorso all’interno della sua auto nella zona Sentina a San Benedetto del Tronto, a pochi metri dal raccordo autostradale dell’A14 e della strada Bonifica a cavallo con la provincia di Teramo. Questo l’esito dell’autopsia portata a termine stamane dai medici legali dell’Area Vasta 5″.

Così, in una nota diffusa il 19 ottobre l’Ansa Marche che prosegue: “Un accertamento disposto dalla Procura di Ascoli Piceno che all’indomani del ritrovamento del cadavere ha aperto un fascicolo per omicidio, soprattutto per via di alcune lesioni che sono state trovate sul corpo, ma che sia la ricognizione cadaverica, sia l’autopsia non ritengono causa diretta della morte”.

Nella nota dell’agenzia di stampa regionale si legge: “Le indagini della magistratura ascolana continuano per accertare le cause delle ferite e per ricostruire le ultime ore di vita della vittima che quella sera aveva cenato a San Benedetto con un conoscente (circostanza di cui i familiari erano a conoscenza), che non ha notato lesioni. Da capire anche come mai dopo cena si sia diretto in una zona isolata, senza fare immediatamente rientro a casa”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.