SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con la riconsegna delle chiavi della città a San Benedetto Martire, la benedizione della città da parte del Vescovo Bresciani dalla terrazza di Piazza Sacconi e il concerto in chiesa del Quartetto A. Vivaldi, si sono conclusi il 13 ottobre i festeggiamenti del Santo Patrono che dà il nome alla nostra città.

Nonostante i giorni di pioggia e maltempo, è stata un’edizione ricca di manifestazioni civili e religiose con grande affluenza di pubblico, nello scrupoloso rispetto delle vigenti norme anticovid e curata, oltre che dal Comune di San Benedetto del Tronto, anche dalla Parrocchia San Benedetto Martire (per gli eventi religiosi), dall’Associazione Arte Viva, con la collaborazione dell’Associazione Amici del Paese Alto, il Comitato di Quartiere Paese Alto, patrocinio dell’AssoArtisti dell’Adriatico (per gli eventi civili)

Si è iniziato sabato 9 ottobre con il concerto dei “Pupazzi” , un bellissimo show di musica e canzoni in P.zza Piacentini, gremita da un pubblico divertito e sorridente. Il concerto è stato aperto dal rapper sambenedettese “Clean Up”.

Il previsto spettacolo di domenica 10 ottobre in piazza di Uccio De Santis, annullato per maltempo, è stato riproposto al Teatro Concordia martedì 12 ottobre. Una serata a dir poco emozionante, sia perché era la prima volta che il teatro poteva ospitare il 100% della propria capienza, sia per l’esilarante spettacolo dell’artista, amatissimo dal pubblico, per un sold out ricco di barzellette, gags e tante risate! La serata è stata aperta dalla danzatrice coreografa Amar Shain e presentata magistralmente da Angela Speca.

Le manifestazioni civili si sono chiuse proprio il 13 ottobre, giorno della festa, con il tradizionale “Bimbi in Festa”: quest’anno ha visto la partecipazione del Mago Pierre con giochi, magia, allegria per una piazza gremita da oltre 150 persone, tra bimbi e genitori.

Nei giorni di festa è stato inoltre possibile visitare gratuitamente le bellezze del Paese Alto, tra cui la Torre del Gualtieri, il Palazzo Piacentini, oltre che la Pinacoteca del Mare e la Villa Marittima.


Copyright © 2022 Riviera Oggi, riproduzione riservata.