MOSCIANO SANT’ANGELO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione l’11 ottobre, dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Teramo.

Nella nottata i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Giulianova sono dovuti intervenire in un’abitazione di Mosciano Sant’Angelo dove era in corso un’animata lite tra padre e figlio. Quest’ultimo, un ventottenne del posto, infatti, sotto l’effetto dell’alcol, appena rientrato a casa aveva iniziato a litigare con i suoi genitori, i quali hanno immediatamente attivato la pattuglia dell’Arma rivolgendosi al 112.

Una volta sul posto, però, i militari, nel tentativo di riportare la calma in famiglia, venivano aggrediti dal giovane, che li spintonava violentemente. A causa di ciò il ventottenne è stato subito arrestato e condotto nella camera di sicurezza della caserma di Giulianova, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, che si è svolta stamattina, al termine della quale è tornato in libertà dopo aver patteggiato una pena a sei mesi di reclusione.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.