SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  “Lasciamoci alle spalle il passato e concentriamoci esclusivamente sulla partita di domani”. Così esordisce il mister Massimo Donati, alla vigilia del primo storico derby col Porto d’Ascoli.

Il match di domani, 10 ottobre, valido per la quarta giornata del Campionato di Serie D 2021/22, andrà in scena alle ore 15 a porte aperte presso il “Riviera delle Palme”.

C’è grande motivazione per cancellare quello zero nel tabellino dei punti che relega la Samb all’ultimo posto in classifica, dopo le sconfitte contro Trastevere, Fiuggi e Recanatese. “Ci siamo preparati bene e siamo consapevoli dell’importanza della gara – dichiara Donati – Il Porto d’Ascoli è reduce da un buon inizio, è una squadra quadrata, ma confido nello spirito dei ragazzi. Ho rivisto tutte le partite che abbiamo giocato da inizio stagione ed i risultati sono stati spesso bugiardi, meritavamo di più. Sono sicuro che appena raggiungeremo una condizione migliore, riusciremo a coniugare le ottime prestazioni con le vittorie”.

Dal punto di vista tattico, la rosa corta, a cui bisogna aggiungere le squalifiche di Lulli e Amoruso rimediate nelle precedenti uscite, potrebbero complicare i piani nella scelta dell’undici titolare. Lecito dunque aspettarsi qualche cambio rispetto a mercoledì scorso: “Sto facendo la conta, non siamo in tanti. Devo vedere chi sta bene e chi può reggere i 90 minuti. Tutti hanno gran voglia di rivalsa” conclude il mister.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.