ALBA ADRIATICA – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 26 settembre, dalla Compagnia dei Carabinieri di Alba Adriatica.

Prosegue senza sosta l’impegno dei Carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica volto a garantire sicurezza e legalità lungo la fascia rivierasca della Provincia di Teramo in questo scorcio di fine estate.

Nella notte compresa tra sabato e domenica i Carabinieri delle Stazioni di Alba Adriatica, con l’ausilio di altri Reparti della Compagnia Vibratiana, hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio, volto a contrastare tutti quei reati e violazioni amministrative connessi al fenomeno della “movida”.

Nell’ambito del servizio, che ha visto l’impiego complessivo di 10 militari suddivisi su cinque pattuglie, è stato ispezionato un noto esercizio pubblico della zona, il cui titolare è stato sanzionato per il mancato rispetto delle norme anti-covid: distanza minima non garantita, assenza all’ingresso del cartello indicante il numero massimo di avventori. Disposta, al riguardo, la sanzione accessoria della chiusura di 5 giorni. Contestate violazioni amministrative pari a 2 mila euro.

Nello stesso contesto, effettuati numerosi controlli alla circolazione stradale con l’etilometro ed elevate alcune sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.