RIPATRANSONE – Il Presidente della Banca di Ripatransone e del Fermano, Michelino Michetti è intervenuto alla Cerimonia di Apertura delle Celebrazioni del 200° anniversario della nascita di Luigi Mercantini, organizzata dal Comune di Ripatransone e che si è svolta in Piazza XX Settembre.

In quel contesto, il Presidente Michetti ha consegnato al Sindaco della città, Alessandro Lucciarini de Vincenzi, la prima delle copie anastatiche ristampate de “La Spigolatrice di Sapri” che, a partire dalla prossima settimana, verranno donate a tutti gli Istituti di istruzione del territorio di competenza della banca ed ai rappresentanti delle autorità  locali.

Il Sindaco Lucciarini de Vincenzi ha ringraziato il Presidente Michetti “per l’acquisto della copia autografa della poesia e per averla ristampata più volte rendendola disponibile a cittadini e studiosi” ed ha confermato il nutrito programma di appuntamenti  “che coinvolgeranno Enti e Associazioni ripane, Istituzioni regionali e comunali, istituti scolastici, storici e studiosi dell’opera del Mercantini; conferenze, convegni, concerti, proiezione di film, da qui alla fine dell’anno e che si estenderanno a tutto il primo semestre del 2022, anno del 150° della morte del poeta”.

“Siamo orgogliosi – ha dichiarato Michelino Michetti – di poter partecipare alla cerimonia d’apertura  delle iniziative che il Comune ha giustamente dedicato all’illustre concittadino con un documento così importante come “La spigolatrice di Sapri”. Crediamo nella forza della condivisione della cultura per la crescita del territorio ed è l’obiettivo che perseguiamo sin dal 2008, quando acquistammo il manoscritto originale: quest’anno, in omaggio a Luigi Mercantini, abbiamo realizzato anche una speciale coccarda tricolore”.

La cerimonia, dopo i saluti istituzionali del Sindaco Lucciarini, la deposizione di una corona alla lapide dedicata a Luigi Mercantini e l’esecuzione dell’Inno di Garibaldi, ha visto il corteo raggiungere la casa natale del poeta.

Qui, l’Assessore alla Cultura del Comune di Ripatransone, Stefania Bruni, ha ribadito a cinquant’anni di distanza dalle celebrazioni che si svolsero per il centenario della morte di Mercantini, la “validità dei valori risorgimentali e la necessità, per le nuove generazioni, di farli propri e trasmetterli ai giovani. Luigi Mercantini, nella sua breve vita, riuscì ad essere un poeta e un patriota, un letterato, un insegnante ed un combattente perché in quei valori ha creduto e chi crede agisce, non resta indifferente”.

La cerimonia si è conclusa con l’esecuzione dell’Inno d’Italia, da parte del Corpo Bandistico “Città di Ripatransone”.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.