TERAMO – Di seguito una nota stampa, giunta in redazione il 18 settembre, dalla Questura di Teramo.

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione dei reati disposti dal Questore di Teramo, particolare attenzione è riservata alla movida non solo nelle città della costa: dopo ripetuti controlli e diffide su carenti autorizzazioni amministrative, sul mancato rispetto della normativa anti-Covid orari di chiusura e altro, la Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura ha così verificato la legittimità del prosieguo dell’attività di un noto esercizio di somministrazione di alimenti e bevande sito in Sant’Egidio alla Vibrata.

Peraltro,anche alcuni cittadini si erano anche lamentati di schiamazzi, musica ad alto volume ed altri fastidiosi comportamenti degli avventori nelle tarde ore serali e notturne. 

Ieri il Questore Pennella, ha adottato il provvedimento di sospensione della licenza ex art.100 Tulps, con la chiusura dell’esercizio per 10 giorni. 

Il Comando Stazione Carabinieri ha notificato il provvedimento nello stesso pomeriggio.


Copyright © 2021 Riviera Oggi, riproduzione riservata.